Efficientamento energetico Bucci Automations

Impianto fotovoltaico da 499 kWp e sistema monitoraggio consumi elettrici Bucci Automations S.p.a.

È entrato in esercizio nel mese di maggio l’impianto fotovoltaico da 499 kWp di Bucci Automations S.p.a. realizzato da Esco Solution, l’Energy Service Company faentina dei Gruppi Combigas e C.U.RA (Consorzio Utility Ravenna), che opera nel settore dell’efficienza energetica e della produzione di energia da fonti rinnovabili, specializzata in interventi in ambito industriale sul territorio nazionale.

Bucci Automations S.p.a si è affidata ad Esco Solution per intraprendere un percorso virtuoso teso a efficientare i processi produttivi e ridurre i consumi energetici delle proprie strutture. Il punto di partenza è stata la redazione della Diagnosi energetica, strumento imprescindibile per poter verificare lo stato dell’arte e definire la gerarchia degli interventi da realizzare. La Diagnosi ha infatti individuato le soluzioni in grado di generare rispiarmi significati in termini abbattimento di consumi di kWh elettrici e termici e definendo i tempi di rientro degli investimenti proposti.

I primi interventi realizzati, tutti previsti in Diagnosi, hanno avuto ad oggetto l’installazione dell’impianto fotovoltaico della potenza di 499 kW, in grado di produrre il 43% dell’energia elettrica richiesta dall’azienda, ed un impianto di monitoraggio dei carichi elettrici, composto da 21 punti di misura, che permette di tenere sotto controllo oltre il 75% dei consumi elettrici dell’azienda.

Impianto Fotovoltaico 499 kWp

L’impianto installato, ad oggi il più grande realizzato in copertura nel Comune di Faenza, è costituito da moduli monocristallini Sunpower P-19 COM di ultima generazione ad altissime prestazioni e inverter SMA. Si è puntato infatti sulle migliori tecnologie disponili e sulle più recenti innovazioni in termini di efficienza energetica, così da garantire un risparmio energetico annuo pari a 625,8 MWh, con conseguente beneficio ambientale in termini di riduzione delle emissioni in atmosfera.

POTENZA IMPIANTO FOTOVOLTAICO:     499        kWp      

ENERGIA ANNUA PRODOTTA DA FV:        625.869 kWh     

                % di Autosufficienza (energia elettrica)   43%                     

RISPARMIO ENERGETICO ANNUO (TEP): 117,0 TEP (tonnellate equivalenti di petrolio)

equivalenti a:

SISTEMA MONITORAGGIO CONSUMI ELETTRICI stabilimento Bucci Automations S.p.a

Oltre all’installazione dell’impianto fotovoltaico, Esco Solution ha installato un sistema di monitoraggio dei consumi elettrici composto da 21 punti di misura, in grado di tenere sotto controllo il 75% delle utenze elettriche e di rendicontare con periodo regolare lo stato dei consumi dei principali processi produttivi.

Il sistema è in grado di inviare periodicamente i report ai responsabili di stabilimento, abbinando i consumi elettrici in kWh al calcolo degli indici di prestazione energetica come prescritto dalla Diagnosi energetica redatta da ESCO.

Gli investimenti sono stai realizzati anche grazie al FONDO ENERGIA, lo strumento di finanza agevolata messo a disposizione dalla Regione Emilia Romagna per incentivare gli interventi di efficienza energetica e produzione da fonti rinnovabili delle aziende con sede in Regione.

Fondo Energia Regione Emilia Romagna

Riparte il Fondo Energia: finanziamenti agevolati per progetti di “green economy” ed efficienza energetica per le imprese con sede in Emilia Romagna

Il FONDO ENERGIA è un fondo rotativo di finanza agevolata che sostiene interventi di green economy ed efficienza energetica a favore di imprese di qualsiasi dimensione con sede in Regione Emilia Romagna.

La prossima apertura dello sportello è prevista per il 15 giugno p.v., si attende di conoscere la dotazione finanziare complessiva del Fondo e le eventuali novità tecniche introdotte dalla Regione per il 2020.

Il Fondo finanzia il 100% dei progetti attraverso la concessione di mutui di importo fino a € 750.000, durata massima 96 mesi, tasso zero per il 70% dell’importo ammesso, e tasso convenzionato non superiore all’EURIBOR 6 mesi +4,75% per il restante 30%.

Inoltre il Fondo concede un contributo a fondo perduto pari al 12,5% della quota pubblica di finanziamento ammesso, che sarà erogato dopo la rendicontazione finale del progetto, a copertura delle spese tecniche sostenute per la diagnosi energetica, studio di fattibilità e progettazione.

I progetti finanziabili sono quelli volti a:

Fondo Energia Regione Emilia Romagna

Il Fondo Energia è un fondo rotativo di finanza agevolata, a compartecipazione privata, che supporta gli interventi di efficientamento energetico nelle imprese e sostiene le spese relative all’utilizzo di energie rinnovabili.

Il Fondo è erogato dalla Regione Emilia-Romagna con risorse POR-FESR 2014/2020 ed è gestito da Unifidi Emilia Romagna.

Soggetti beneficiari

Possono beneficiare dell’intervento le piccole, medie e grandi imprese con sede legale o unità locale in Emilia-Romagna.

Le imprese devono essere attive, iscritte al Registro delle Imprese, ed avere un codice ATECO 2007 appartenente alle seguenti Sezioni:

Tipologia di agevolazioni

Con il Fondo Energia, la Regione concede agevolazioni di importo compreso tra € 25.000 ed € 750.000, a copertura del 100% delle spese necessarie per gli interventi, così composti:

La durata dei finanziamenti è compresa tra i 36 e 96 mesi, con la possibilità di avere 12 mesi di preammortamento.

Contributo a fondo perduto, come e quando richiederlo?

Inoltre, il fondo concede anche un contributo a fondo perduto a copertura delle spese tecniche per la diagnosi energetica, studio di fattibilità e redazione del progetto d’investimento.

L’importo massimo del contributo è del 12,5% della quota di finanziamento ammesso e sarà erogato dopo la rendicontazione finale del progetto.

Progetti, interventi e spese ammissibili?

I progetti ammissibili dovranno necessariamente prevedere investimenti che riguardano:

Le spese ritenute ammissibili devono rientrare in una delle seguenti categorie:

Come funziona il Fondo

Le imprese richiedenti dovranno:

Il passo successivo sarà firmare digitalmente il modulo di domanda, caricare il file nell’interfaccia e inviare la domanda al Gestore.

La tua impresa riceverà conferma di avvenuta ricezione da parte del sistema, entro 24 ore dall’invio della domanda, attraverso un messaggio contenente il numero di protocollo attestante data e ora di ricezione.

Valutazione delle domande

Il Comitato di valutazione del fondo esamina e valuta le proposte progettuali attraverso un processo che segue queste fasi: