La Cassa Conguaglio per l’Energia e l’Ambiente ha pubblicato l’elenco aggiornato degli energivori 2018. Per chi è riuscito ad entrarvi vi sono opportunità di risparmio ma anche nuovi obblighi normativi.

In data 21/08/2018 la CSEA – Cassa per i Servizi Energetici e Ambientali ha aggiornato l’elenco delle Aziende “Energivore” per l’anno 2018. Queste Imprese, oltre ai notevoli vantaggi economici dati dal minor onere Asos in bolletta, sono soggette ad alcuni obblighi imposti dal legislatore. In particolare, ricordiamo che in base al D.Lgs. 102/2014 le Aziende “Energivore” e le “Grandi imprese” devono realizzare e consegnare all’Enea le Diagnosi energetiche entro il 05/12/2019 e per farlo devono mettere in campo “misure a mezzo di contatori dedicati”.

Per le Aziende che non hanno ancora provveduto ad affidare il servizio di Monitoraggio e di Diagnosi è quindi opportuno attivarsi, sia per adempiere agli obblighi normativi, sia soprattutto per sfruttare appieno le potenzialità che possono emergere da un‘attenta analisi dei propri consumi energetici, con un occhio sia all’innovazione tecnologica che alle opportunità offerte da diversi strumenti di incentivazione, come per esempio i Certificati Bianchi o Titoli di Efficienza Energetica che sono stati modificati di recente.

Esco Solution è in grado di consigliare le aziende sul modo migliore per affrontare i diversi aspetti legati al consumo di energia per trasformare i costi e gli obblighi in opportunità di risparmio e crescita, accompagnandole sia con la realizzazione di Diagnosi e misure, ma anche con la realizzazione di interventi concreti di efficientamento, come la trigenerazione od il relamping.